Chi siamo

Il Centro Studi sul Federalismo (CSF), istituito nel 2000, è oggi una Fondazione di partecipazione , i cui fondatori sono la Compagnia di San Paolo e le Università degli Studi di Torino, di Pavia e di Milano.

Il tema del federalismo si è andato sempre più imponendo all'attenzione degli studiosi, dei decisori politici e dell’opinione pubblica. Le trasformazioni della società moderna e la crescente interdipendenza globale hanno messo in crisi la tradizionale struttura dello Stato nazionale.

Le sue competenze sono state erose verso l'alto, a favore di nuovi attori sovranazionali, e verso il basso, con le spinte al decentramento a favore delle comunità locali. Il federalismo, con le sue proposte di riforma sia verso l'alto (federalismo sovranazionale) sia verso il basso (federalismo infranazionale), rappresenta una soluzione originale e innovativa a tali problemi. 

Il CSF intende essere un think tank policy-oriented, che svolge attività di ricerca interdisciplinare, di documentazione, di informazione sui processi di trasformazione portati dal federalismo interno e sovranazionale, sugli sviluppi dell’integrazione regionale e continentale (anzitutto l’Unione europea), sui problemi relativi all’ordine mondiale e al processo di democratizzazione del sistema internazionale.

Ospitato nel Collegio Carlo Alberto di Moncalieri, alle porte di Torino, il CSF opera in collaborazione con le Università consorziate, con altri atenei e centri di ricerca italiani e internazionali, con enti privati e pubblici interessati ai temi federalisti.

La biblioteca  del Centro, specializzata sul federalismo e dotata di circa 14.000 volumi e di una ricca emeroteca, è recentemente confluita nella Biblioteca Europea Gianni Merlini, nel Campus Luigi Einaudi dell'Università di Torino. Dall’ottobre 2016 essa è diventata la Sezione Europea Gianni Merlini della Biblioteca Norberto Bobbio.



Statuto della Fondazione