Europea riparte, insieme con EURACTIV Italia

EUROPEA riparte, insieme con EURACTIV Italia

Europea era nata alla fine del 2018, su iniziativa di vari think tank italiani (fra i quali il CSF), per fornire un’informazione puntuale e indipendente sui rapporti tra l’Italia e l’Unione europea e accompagnare il dibattito pubblico verso le elezioni europee del maggio 2019.

Europea è ripartita, all’interno di EURACTIV Italia (diretta da Roberto Castaldi e Fabio Masini), il 9 maggio 2020, Festa dell’Europa e settantennale della Dichiarazione Schuman, sempre per dare voce alle realtà della ricerca italiana che si occupano di temi europei e di che cosa vuol dire essere Italia nell’Europa unita.

Il Centro Studi sul Federalismo è lieto di proseguire in questa esperienza, forte anche del bilancio positivo della prima fase. In pochi mesi lo scenario in cui ci muoviamo è radicalmente mutato, a tutti i livelli: capire il presente e pensare il futuro sono una sfida e un impegno da affrontare unendo le migliori competenze italiane.

***

Europea è una iniziativa diIstituto Affari Internazionali (IAI - coordinatore), Centro Studi sul Federalismo (CSF), Centro Studi di Politica Internazionale (CeSPI), European Council on Foreign Relations Roma (ECFR), Istituto per gli Studi di Politica Internazionale (ISPI), Movimento europeoOsservatorio Balcani e Caucaso Transeuropa (OBCT), Villa Vigoni - Centro italo-tedesco per il dialogo europeo.


 
Contributi del CSF pubblicati da Europea 
 
10-06-2021 - Un sistema fiscale europeo per il XXI secolo, di Olimpia Fontana
 
19-05-2021 - Strategic Compass europeo: a che punto siamo?, di Domenico Moro
 
05-05-2021 - Minimum Global Tax: una svolta anche per l'Europa, di Alberto Majocchi e Olimpia Fontana
 
20-04-2021 - Quale ruolo internazionale per l'euro, di Flavio Brugnoli
 
 
 
 
 
 

07-01-2021 - Il bilancio dell'Ue e i beni pubblici europei, di Olimpia Fontana

29-12-2020 - Dall’Ue un nuovo regime sanzionatorio globale contro le violazioni dei diritti umani, di Andrea Cofelice

15-12-2020 - Competizione o cooperazione? I rapporti tra Unione europea e Unione economica eurasiatica, di Andrea Cofelice

30-11-2020 - Bond e non solo: la potenza di fuoco dell'Unione europea per guardare oltre la pandemia, di Olimpia Fontana

20-11-2020 - EUnaltroPodcast #10 – La svolta verde della BEI, intervento di Olimpia Fontana

11-11-2020 - Il “modello Unione europea” per le assemblee parlamentari sovranazionali, di Andrea Cofelice

30-10-2020 - Alla ricerca dell’autonomia strategica europea, di Flavio Brugnoli

23-10-2020 - EUnaltroPodcast #08 – I rapporti tra UE e USA verso le presidenziali, intervento di Flavio Brugnoli

09-10-2020 - Recovery Fund e Social Investment: l’opportunità per l’Italia di un patto di solidarietà fra generazioni, di Olimpia Fontana

30-09-2020 - I 75 anni dell’Onu: il ruolo dell’Europa per rinnovare la “casa politica globale”, di Andrea Cofelice

14-08-2020 - Fundamental Rights Matter: rafforzare lo stato di diritto nell’UE, di Andrea Cofelice

28-07-2020 - Dilemmi transatlantici e scelte europee, di Flavio Brugnoli

15-07-2020 - Banca europea per gli investimenti: una Climate Bank per l’Unione, di Olimpia Fontana

03-07-2020 - EUnaltroPodcast #02 – Le relazioni tra Unione europea e Africa, intervento di Andrea Cofelice

24-06-2020 - In difesa del multilateralismo: una proposta europea per modernizzare l’Organizzazione mondiale del commercio, di Andrea Cofelice

03-06-2020 - Un anno di svolta per le relazioni tra Europa e Africa, di Andrea Cofelice

18-05-2020 - Sostegno europeo ai lavoratori: SURE Thing, di Olimpia Fontana

Sezione Europea Gianni Merlini

Il 2 ottobre 2013 con la firma della convenzione tra Università di Torino, Compagnia di San Paolo, Istituto Universitario di Studi Europei – IUSE e Fondazione Centro Studi sul Federalismo – CSF, prese vita la Biblioteca Europea “Gianni Merlini”, al Campus Luigi Einaudi. Dall’ottobre 2016 essa è stata integrata nella Biblioteca Norberto Bobbio, della quale è diventata la Sezione Europea Gianni Merlini. La convenzione triennale fra i quattro soggetti promotori è stata rinnovata il 1° ottobre 2019.

La Biblioteca e, oggi, la Sezione sono intitolate a Gianni Merlini (Roma 1929 - Torino 1999), editore, presidente dell’UTET e dell’Associazione Italiana Editori, federalista europeo e presidente della Compagnia di San Paolo dal 1996 al 1999, anni in cui fu deciso il sostegno della fondazione al programma decennale di sviluppo dell’Università di Torino, nel cui ambito è stata costituita la Biblioteca Norberto Bobbio.

Nata dall’integrazione dei fondi librari dell’Istituto Universitario di Studi Europei e della Fondazione Centro Studi sul Federalismo, la Sezione è specializzata nell’ambito degli studi europei e federalisti che caratterizzano i patrimoni originari dei due istituti. La Sezione ha come finalità l'ottimizzazione della fruizione del patrimonio librario, con l’obiettivo di diventare un punto di riferimento nazionale per la comunità scientifica e il pubblico.

L’integrazione dei due fondi librari e delle rispettive emeroteche comprende un settore dedicato alle monografie del patrimonio librario dello IUSE cui si aggiungono le pubblicazioni ufficiali del CDE (Centro di Documentazione Europea) e il patrimonio librario del Centro Studi sul Federalismo nell’ambito degli studi relativi al federalismo e alle integrazioni regionali. Il fondo del Centro Studi sul Federalismo include inoltre il Fondo CESI, il Fondo Merlini, il Fondo Serafini, il Fondo Tommaso Padoa-Schioppa e il fondo Pistone. Per il settore periodici, le consistenze riuniscono le riviste specializzate di diritto dell’Unione Europea e diritto internazionale nonché i periodici ufficiali dell’Unione Europea, provenienti dal patrimonio IUSE e l’emeroteca di riviste storiche del Centro Studi sul Federalismo.

Biblioteca

La Biblioteca del Centro Studi sul Federalismo, con la sua emeroteca, è confluita dall’ Ottobre del 2013 nella Biblioteca europea intitolata a Gianni Merlini, un progetto che ha quali soci fondatori la Compagnia di San Paolo, il Centro Studi sul Federalismo, l’Istituto Universitario di Studi Europei e l’Università di Torino. Dall’ottobre 2016 essa è stata integrata nella Biblioteca Norberto Bobbio, della quale è diventata la Sezione Europea Gianni Merlini.

La Sezione Europea Gianni Merlini mette a disposizione degli studiosi e dei ricercatori un cospicuo patrimonio librario, specializzato sul federalismo e sull’integrazione europea.  

Il patrimonio librario del Centro Studi sul Federalismo, raccoglie i seguenti fondi: 

  • Oltre 14.000 volumi, soprattutto sul processo di costruzione dell'Europa unita, sul federalismo sovranazionale, sull'esperienze federali, sul decentramento e sulla globalizzazione nelle sue varie dimensioni;

  • Fondo del Centro Einstein di Studi Internazionali (CESI) e della sezione torinese del Movimento Federalista Europeo (MFE) in cui sono raccolti circa 4.000 volumi ed opuscoli pubblicati prevalentemente tra la fine degli anni '40 e i primi anni '90;

  • Fondo Gianni Merlini, in cui sono raccolti oltre 300 volumi, soprattutto sul federalismo e l'integrazione europea, gentilmente donati dalla famiglia;

  • Una  collezione  di  oltre  400  tesi  di  laurea  e di dottorato, riguardanti le tematiche di interesse del Centro, discusse a partire dalla prima metà  degli anni '70 fino ad oggi;

  • L’emeroteca, con riviste e bollettini di politica europea e internazionale (aree giuridica, economica, politologica e storico-politica), pubblicazioni ufficiali delle istituzioni dell'Unione europea e periodici di organizzazioni e movimenti europeisti.

  • fondo storico di oltre 500 riviste italiane e internazionali del settore, in particolare sul processo di integrazione europea.

Il patrimonio librario dello IUSE (Istituto Universitario di Studi Europei), istituto specializzato nel campo del diritto dell’Unione europea e internazionale, raccoglie un vasto numero di monografie, periodici e documentazione internazionale. 

 


Lungo Dora Siena, 100
10153 Torino


 Info e contatti all'indirrizo: 
Tel +39 011 6708975

Credits

© Centro Studi sul Federalismo 2002-2020

CSF rgb 1
Centro Studi sul Federalismo
Piazza Vincenzo Arbarello 8
10122 Torino - Italy
Tel. + 39 011.6705024
www.csfederalismo.it

Responsabile: Flavio Brugnoli
Redazione: Filippo Maria Giordano, Elisabetta Tarasco 


Progetto Internet:

Alicubi Srl
Via Sant'Anselmo, 12
10125 Torino - Italy
tel +39 011 6546011
fax +39 011 6546020
www.alicubi.it

Consulenza editoriale: Augusto Cherchi
Art Director: Nicola Lotta
Coordinamento: Rebecca Dezzani

Privacy Policy

PRIVACY POLICY SITO INTERNET

PERCHE’ QUESTO AVVISO

In questa pagina si descrivono le modalità di gestione del sito in riferimento al trattamento dei dati personali degli utenti che lo consultano.

Si tratta di un’informativa che è resa anche ai sensi dell'art. 13 del d.lgs. n. 196/2003 - Codice in materia di protezione dei dati personali  a coloro che interagiscono con i servizi web accessibili per via telematica a partire dall’indirizzo:

http://www.csfederalismo.it

L’informativa è resa solo per il sito in oggetto e non anche per altri siti web eventualmente consultati dall’utente tramite link. 

L’informativa si ispira anche alla Raccomandazione n. 2/2001 che le autorità europee per la protezione dei dati personali, riunite nel Gruppo istituito dall’art. 29 della direttiva n. 95/46/CE , hanno adottato il 17 maggio 2001 per individuare alcuni requisiti minimi per la raccolta di dati personali on-line, e, in particolare, le modalità, i tempi e la natura delle informazioni che i titolari del trattamento devono fornire agli utenti quando questi si collegano a pagine web, indipendentemente dagli scopi del collegamento.

La Raccomandazione e una descrizione di sintesi delle sue finalità sono riportate in altre pagine di questo sito.

IL “TITOLARE” DEL TRATTAMENTO

A seguito della consultazione di questo sito possono essere trattati dati relativi a persone identificate o identificabili.

Il “titolare” del loro trattamento è Centro Studi sul Federalismo, che ha sede in Torino

LUOGO DI TRATTAMENTO DEI DATI

I trattamenti connessi ai servizi web di questo sito hanno luogo presso Centro Studi sul Federalismo e sono curati solo da personale tecnico dell’Ufficio incaricato del trattamento, oppure da eventuali incaricati di occasionali operazioni di manutenzione.

Nessun dato derivante dal servizio web viene comunicato o diffuso.

I dati personali forniti dagli utenti che inoltrano richieste di invio di materiale informativo (bollettini, Cd-rom, newsletter, relazioni annuali, risposte a quesiti, atti e provvedimenti, ecc.) sono utilizzati al solo fine di eseguire il servizio o la prestazione richiesta e sono comunicati a terzi nel solo caso in cui ciò sia a tal fine necessario.

TIPI DI DATI TRATTATI

Dati di navigazione

I sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento di questo sito web acquisiscono, nel corso del loro normale esercizio, alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.

Si tratta di informazioni che non sono raccolte per essere associate a interessati identificati, ma che per loro stessa natura potrebbero, attraverso elaborazioni ed associazioni con dati detenuti da terzi, permettere di identificare gli utenti.

In questa categoria di dati rientrano gli indirizzi IP o i nomi a dominio dei computer utilizzati dagli utenti che si connettono al sito, gli indirizzi in notazione URI (Uniform Resource Identifier) delle risorse richieste, l’orario della richiesta, il metodo utilizzato nel sottoporre la richiesta al server, la dimensione del file ottenuto in risposta, il codice numerico indicante lo stato della risposta data dal server (buon fine, errore, ecc.) ed altri parametri relativi al sistema operativo e all’ambiente informatico dell’utente.

Questi dati vengono utilizzati al solo fine di ricavare informazioni statistiche anonime sull’uso del sito e per controllarne il corretto funzionamento e vengono cancellati immediatamente dopo l’elaborazione. I dati potrebbero essere utilizzati per l’accertamento di responsabilità in caso di ipotetici reati informatici ai danni del sito.

Dati forniti volontariamente dall’utente

L’invio facoltativo, esplicito e volontario di posta elettronica agli indirizzi indicati su questo sito comporta la successiva acquisizione dell’indirizzo del mittente, necessario per rispondere alle richieste, nonché degli eventuali altri dati personali inseriti nella missiva.

Specifiche informative di sintesi verranno progressivamente riportate o visualizzate nelle pagine del sito predisposte per particolari servizi a richiesta.

COOKIES

Nessun dato personale degli utenti viene in proposito acquisito dal sito.

Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né vengono utilizzati c.d. cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti.

L’uso di c.d. cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell’utente e svaniscono con la chiusura del browser) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l’esplorazione sicura ed efficiente del sito.

I c.d. cookies di sessione utilizzati in questo sito evitano il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti e non consentono l’acquisizione di dati personali identificativi dell’utente.

FACOLTATIVITA’ DEL CONFERIMENTO DEI DATI

A parte quanto specificato per i dati di navigazione, l’utente è libero di fornire i dati personali riportati nei moduli di richiesta o comunque indicati in contatti per sollecitare l’invio di materiale informativo o di altre comunicazioni.

Il loro mancato conferimento può comportare l’impossibilità di ottenere quanto richiesto.

Per completezza va ricordato che in alcuni casi (non oggetto dell’ordinaria gestione di questo sito) l’Autorità può richiedere notizie e informazioni ai sensi dell'art 157 del d.lgs. n. 196/2003, ai fini del controllo sul trattamento dei dati personali. In questi casi la risposta è obbligatoria a pena di sanzione amministrativa.

MODALITA’ DEL TRATTAMENTO

I dati personali sono trattati con strumenti automatizzati per il tempo strettamente necessario a conseguire gli scopi per cui sono stati raccolti.

Specifiche misure di sicurezza sono osservate per prevenire la perdita dei dati, usi illeciti o non corretti ed accessi non autorizzati.

DIRITTI DEGLI INTERESSATI

I soggetti cui si riferiscono i dati personali hanno il diritto in qualunque momento di ottenere la conferma dell’esistenza o meno dei medesimi dati e di conoscerne il contenuto e l’origine, verificarne l’esattezza o chiederne l’integrazione o l’aggiornamento, oppure la rettificazione (art. 7 del d.lgs. n. 196/2003).

Ai sensi del medesimo articolo si ha il diritto di chiedere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, nonché di opporsi in ogni caso, per motivi legittimi, al loro trattamento.

Le richieste vanno rivolte al Titolare del Trattamento

 

Cookie Policy

Cookies

Noi utilizziamo i cookie per rendere l’uso dei nostri Siti più semplice e per meglio adattarli ai vostri interessi e bisogni. I cookie possono anche venire usati per aiutarci a velocizzare le vostre future esperienze ed attività sui nostri Siti. Inoltre usiamo i cookie per compilare statistiche anonime aggregate che ci consentono di capire come le persone usano i nostri Siti e per aiutarci a migliorare la struttura ed i contenuti di questi Siti. Non siamo in grado di identificarvi personalmente attraverso queste informazioni.

Cosa sono i cookies?

Un cookie è un piccolo file di testo che i siti salvano sul tuo computer o dispositivo mobile mentre li visiti. Grazie ai cookies il sito ricorda le vostre azioni e preferenze (per es. login, lingua, dimensioni dei caratteri e altre impostazioni di visualizzazione) in modo che non debbiate reinserirle quando tornate sul sito o navigate da una pagina all'altra.

Come utilizziamo i cookies?

  • Tipologia: Cookie di sistema
    Funzione: Essenziali per il corretto funzionamento del sito (es. ID di sessione, scelta lingue, accettazione dei Cookie)
    Durata: Persistenti e di sessione

    Cookies:
    • plg_system_eprivacy: Memorizza la risposta dell'utente alla finestra di dialogo dell'autorizzazione - durata: 30 giorni
    • Codice univoco casuale: ha la finalità di velocizzare la navigazione del sito; è un cookie di sessione, che decade alla fine di ogni sessione di navigazione
  • Tipolgia: Cookies di terze parti
    • Google Analytics
      Fornisce informazioni anonime / aggregate su dove andate e cosa fate sui nostri siti e su altri siti internet.
      Durata: Persistenti, di sessione e di terze parti
      Cookies: __ga, _gat
      Informazioni: Google Analytics

    • YouTube
      Alcune pagine del sito incorporano video di YouTube.
      InformazioniGoogle Policy: Persistenti, di sessione e di terze parti
      Cookies: SID, LOGIN_INFO, use_hotbox, PREF, SSID, HSID, watched_video_id_list, __utma, __utmz, demographics, VISITOR_INFO1_LIVE
      InformazioniGoogle Policy


Come controllare i cookies?

Potete controllare e/o verificare i cookies come volete – per saperne di più, vai su aboutcookies.org. Potete cancellare i cookies già presenti nel computer e impostare quasi tutti i browser in modo da bloccarne l'installazione. Se scegliete questa opzione, dovrete modificare manualmente alcune preferenze ogni volta che visitate il sito ed è possibile che alcuni servizi o determinate funzioni non siano disponibili.

Contatti

Sede
Piazza Vincenzo Arbarello 8
10122 Torino - Italy
Tel. + 39 011 15630 890 

E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Orario di apertura
Lunedì - Venerdi ore 09.00 / 18.00


Biblioteca

Lungo Dora Siena, 100
10153 Torino - Italy
Tel. + 39 011.6708975

E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 cle lungodora

Orario di apertura
Lunedì - Venerdi ore 09.00 / 18.00


Il Centro Studi sul Federalismo è ospitato fin dalla sua fondazione, nel 2000,  nella sede de Collegio Carlo Alberto (gestito dalla Fondazione Collegio Carlo Alberto*), in precedenza nel borgo storico di Moncalieri, dalla fine di novembre 2017 nella nuova sede del Collegio nel centro di Torino.

* La Fondazione Collegio Carlo Alberto è costituita dalla Compagnia di San Paolo e dall'Università degli Studi di Torino.

 

Centro Studi Federalismo

© 2001 - 2021 - Centro Studi sul Federalismo - Codice Fiscale 94067130016

Fondazione Compagnia San Paolo
Le attività del Centro Studi sul Federalismo sono realizzate con il sostegno della Fondazione Compagnia di San Paolo
Fondazione Collegio Carlo Alberto
Si ringrazia la Fondazione Collegio Carlo Alberto

Questo sito web utilizza cookie, anche di terze parti, per gestire l'autenticazione, la navigazione e altre funzionalità.